Gruppo di Cavarzano-Oltrardo

Data Costituzione: 1965
Indirizzo Sede: Via Cusighe, 1 - 32100 Belluno
Forza del gruppo al 31/12/2013: Alpini 382 - Aggregati 117
Forza del gruppo al 31/12/2014: Alpini 352 - Aggregati 109
Forza del gruppo al 31/12/2015: Alpini 331 - Aggregati 104
Forza del gruppo al 31/12/2016: Alpini 327 - Aggregati 97
Forza del gruppo al 31/12/2017: Alpini 317 - Aggregati 94 

Capogruppo in carica
Pastori Giuliano - Via Andrea di Foro, 22 - 32100 Belluno

Notizie storiche dal Gruppo
La storia del Gruppo affonda le radici negli anni ‘30. Da una ricerca fatta nella raccolta del nostro giornale “L’Alpino” abbiamo potuto rilevare che prima dell’ultimo conflitto mondiale nella Sezione Alpini di Belluno esisteva il Gruppo Oltrardo. In seguito, con la nomina a Presidente (allora si chiamava Comandante) del ten. Giacomo Palla, si nota che in Comune di Belluno esisteva il Gruppo “Broi” e si ha ragione di ritenere che l’intestazione fosse stata data a un decorato, precisamente alla medaglia d’argento al v.m. Riccardo Broi, caduto in Etiopia nel 1936 al Passo Macàn (dove cadde anche un altro valoroso bellunese, Angelo Bristot).

La cronaca precisa che nel settembre 1936 (anno di costituzione) pochi erano gli iscritti, però nell’anno successivo erano saliti a 160. Il 4 aprile 1937, davanti al monumento ai Caduti in guerra, venne benedetto il gagliardetto, madrina la signora Tonon e Capo Gruppo Antonio Stragà.

Erano presenti il Podestà Paolo Zampieri, Bruno De Benedet per il Federale, il cap. Chiesa per l’Associazione Combattenti e il dr. Giuseppe Reolon vice presidente della Sezione.

Il Gruppo comprendeva Cavarzano e le frazioni vicine che vi gravitavano. E qui cessano le notizie. Per trovare traccia di un Gruppo alpini arriviamo al 19 marzo 1965 con l’inaugurazione ufficiale del Gruppo Cavarzano che venne intestato alla medaglia d’oro al v.m. s.ten. Bortolo Castellani, caduto nel 1942 in Africa Orientale. Da notizie assunte, era emersa la proposta di una intestazione ancora a Riccardo Broi, ma prevalse l’idea di dedicare il Gruppo ad una medaglia d’oro.

Questi i Capi Gruppo succedutisi:
  • Luigi Cavalet dal 1965 al 1966;
  • Giovanni Fontana dal 1967 al 1980;
  • Franco Patriarca dal 1980 al 2001;
  • Giuseppe Piazza dal 2001 al 2013;
  • Giulianio Pastori dal 2013.
In occasione del ventennale il Gruppo assunse la denominazione “Cavarzano Oltrardo”.

Per oltre quindici anni organizzò il San Nicolò per i figli dei soci e successivamente per tutti i bambini della zona.

Nel decennale di ricostituzione (1975) iniziò a organizzare il “Trofeo Piero Pavei­ - Paolo Fistarol”, gara di corsa in montagna a staffetta Cavarzano-Col di Roanza per una quindicina di edizioni.

Per il ventennale del Gruppo furono donate bandiere tricolori a tutte le scuole elementari del 2° Circolo Didattico di Belluno.

E arrivò per il Gruppo il traguardo del 25° e nel 1990 fu festa grande e a largo raggio di partecipazione anche esterna. Il centro della festa si svolse a Villa Montalban a Safforze in una “quattro giorni” densa di manifestazioni, cerimonie, mostre che coinvolsero tutto l’Oltrardo. Quasi festa profetica perché nel 1998 proprio in quella villa settecentesca si inaugurò la sede del Gruppo in un locale ceduto dal Comune, presente una nutrita rappresentanza alpina di La Spezia, Gruppo con il quale Cavarzano-Oltrardo è gemellato dal 1990.

Nello stesso anno il Consiglio Direttivo pensò anche allo sport dello sci, con gare annuali a Forcella Aurine.

Fiore all’occhiello del Gruppo è la dedizione e l’entusiasmo che i soci mettono nell’attività della protezione civile.

Partiti con un nucleo di 30 volontari, coordinati da Luigino Dal Molin, Lino De Prà e Sandro Farinazzo, il settore divenne subito operativo e anche propulsore. Trascinò poi tutti gli altri Gruppi del Comune di Belluno, formando un Nucleo comunale, omogeneo ed affiatato che si dimostrò all’altezza nelle situazioni di emergenza: presenti nel 1966 ad Asti (alluvione), nel 1997 a Foligno (terremoto), nel 1999 in Albania (soccorso ai profughi), nel 2000 in Francia (cataclisma) e in Val d’Aosta (alluvione).

Nel campo ricreativo, oltre alle feste locali, il Gruppo - tra i più numerosi della Sezione - organizza ogni anno gite sociali aperte anche ai familiari.

E nel 2000 una “perla” ha impreziosito il Gruppo con la conquista della medaglia d’oro del socio Oscar De Pellegrin alle paraolimpiadi di Sydney nel tiro con l’arco: veramente un uomo che seppe vincere l’handicap di una carrozzella con tanta voglia di vivere e con costanza e sacrifici giungere alla ribalta mondiale.   
Stampa Gruppo di Cavarzano-OltrardoInvia a un amico Gruppo di Cavarzano-Oltrardo

Copyright ©2005-2017 Scp Srl. Tutti i diritti riservati. 
Website powered by QuickPortal

powered with Quick-Portal