Gruppo di Mel

Data Costituzione: 1934
Indirizzo Sede: Via Tallandino, 63 32026 Mel (BL)
Forza del gruppo al 31/12/2013: Alpini 343 - Aggregati 87
Forza del gruppo al 31/12/2014: Alpini 339 - Aggregati 82
Forza del gruppo al 31/12/2015: Alpini 331 - Aggregati 71
Forza del gruppo al 31/12/2016: Alpini 332 - Aggregati 82
Forza del gruppo al 31/12/2017: Alpini 342 - Aggregati 90

Capogruppo in carica
Mastellotto Aldo - Quartiere Europa, 28 32026 Mel (BL)  

Notizie storiche dal Gruppo
Il Gruppo di Mel viene costituito il 19 marzo 1934 dai reduci della grande guerra ed è uno dei Gruppi più vecchi della Sezione. I Capigruppo che si sono succeduti dalla fondazione sono: cav. Giuseppe Cugnach (invalido di guerra), Camillo Francescon, Mauro Marcer, Rudy Pellizzari, Giovanni Sartori, Napoleone Pivetta Stefani, Sauro Francescon, Vittorio Ferrazza, Giovanni Sartori, Ernesto Isotton, Maurizio Lorenzet, Renzo Grigoletto e Maurizio Lorenzet.

E’ uno dei Gruppi più numerosi della Sezione e protagonista di tante iniziative.

Ricordiamo la costruzione della chiesetta di Zelant, meraviglioso manufatto eretto tra il verde della montagna e dedicato a tutti gli alpini caduti in ogni conflitto. Inaugurata il 26 agosto 1973 è impreziosita da un affresco dell’artista Padre Ugolino da Belluno, che per questa opera ha da sempre riservato una particolare predilezione.

Nel 1997, nelle immediate adiacenze della chieset­ta, su iniziativa dei Reduci di Russia, gli alpini zumellesi hanno costruito un monumento dedicato appunto ai caduti e dispersi in terra di Russia. L’opera, di pregevole fattura, è stata eseguita dall’artista locale Beppino Lorenzet e all’inaugurazione, oltre a numerose autorità civili e militari e religiose, ha partecipato il noto scrittore Mario Rigoni Stern.

Beppino Lorenzet, oltre che apprezzato artista, è stato anche campione nazionale A.N.A. di corsa in montagna.

Altro impegno degli alpini è stato il restauro del sacrario ai Caduti in via Tempietto. Al suo interno hanno trovato degna collocazione le urne contenenti la terra dei teatri delle guerre alle quali hanno partecipato anche i nostri soldati combattenti per la Patria. Inaugurato (come sacrario) il 28 agosto 1976, ora vi si conserva anche un monumento ai nostri emigranti. Le mutate esigenze e le numerose calamità naturali da sempre presenti nei nostri territori, hanno portato per primi all’interno della Sezione Alpini di Belluno alla costituzione del Gruppo squadre antincendio boschivo e successivamente delle squadre di Protezione Civile di Mel.

Nate nel 1982, hanno partecipato all’esercitazione “Tutti insieme 1984” a livello provinciale. Hanno sempre operato allo spegnimento di incendi boschivi non solo nel comune di Mel, ma anche in altre località provinciali e nazionali. Interventi di aiuto sono stati effettuati in occasione dell’alluvione del novembre 1994 in Piemonte, nel ‘96 in Versilia, per il terremoto in Umbria, nonché i recenti interventi in Valle d’Aosta. Su richiesta del Governo francese, alcuni volontari hanno partecipato ad interventi di ripristino stradale nel territorio francese. In questi anni di intensa attività hanno anche operato per la salvaguardia e la valorizzazione del nostro ambiente. Ne sono testimonianza il ripristino e la manutenzione di 10 sentieri che interessano il territorio comunale.

Ad essi dobbiamo aggiungere la sistemazione dei bivacchi Pilon e Beta nonché la totale ricostruzione del bivacco Vallon Scuro. E per ultimo la realizzazione in località Val de Fornàs di una fornace per la produzione della calce, ottimo recupero che ricorda l’operosità dei nostri avi.

Grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale, il Gruppo dispone di un’attrezzata sede in località Tallandino, sede anche delle squadre antincendio, utilizzata per riunioni di gruppo nonché da altre associazioni. Vanno ricordate le persone che si sono distinte all’interno del Gruppo: il dott. Gabriele De Battisti, medaglia d’argento al v.m. ferito in Grecia, Giovanni Sartori, già Sindaco di Mel e cultore di storia locale, on. Gianfranco Orsini che ha ricoperto delicati ed importanti incarichi a livello locale e nazionale e ispiratore di importanti leggi per la montagna, dott. Piergiorgio Sbardella, già Sindaco di Mel, geologo e giudice internazionale di ciclismo recentemente scomparso. Il Gruppo è sempre stato disponibile con le varie amministrazioni comunali per superare emergenze e bisogni sorti nel territorio e collabora per la realizzazione della Festa dell’Anziano, alla quale partecipano 500 persone del comune.

Per il futuro è in cantiere in località Boz di Villa di Villa la costruzione di un monumento dedicato “a tutti quelli che hanno sofferto e son morti per cause di guerra, soprattutto le mamme e le spose”. 
Stampa Gruppo di MelInvia a un amico Gruppo di Mel

Copyright ©2005-2017 Scp Srl. Tutti i diritti riservati. 
Website powered by QuickPortal

powered with Quick-Portal