Cerca nel sito
24/05/2010
 
45° Anniversario tragedia in Valvenosta
Scarica la locandinaMalles, 09 luglio 2017
Sono stati ricordati domenica 9 luglio 2017 i 7 giovani alpini di leva del 5° reggimento con sede alla caserma “Wackermell” di Malles che ospitava il glorioso battaglione alpino “Tirano” che 45 anni orsono sono deceduti sotto una valanga durante il campo invernale in località Villalta nel comune di Curon Venosta.

Era ancora buio quando quel mattino del 12 febbraio 1972 la compagnia del 5° reggimento alpini lasciava la malga Villalta dove aveva pernottato, salendo la stretta valle che unisce la val Zerzer e val Slingia in alta Valvenosta, non percorreva che qualche centinaio di metri quando fu investita dalla valanga, era talmente buio che i primi alpini della colonna che già avevano attraversato quel tratto nemmeno si accorsero che i loro compagni che li seguivano furono travolti. Una tremenda tragedia, furono in molti ad essere sepolti dalla neve e sette di loro vennero estratti dalla neve senza vita.

Ora sul luogo della tragedia i famigliari hanno eretto un capitello e un commilitone superstite estratto vivo in quel tremendo giorno ha costruito una grande croce in ferro battuto eretta in quel luogo per non dimenticare i suoi compagni scomparsi.

Una disgrazia che si poteva evitare, non sono mancate nell’arco di questi quarantacinque anni le critiche, le discussioni e i processi per il modo in cui è stata disputata questa esercitazione terminata con questo grave bilancio e la perdita di sette giovani vite al servizio della patria.

Un ricordo che solo grazie ai famigliari e ai gruppi A.N.A. dei sette sfortunati alpini rimane vivo e ogni cinque anni viene organizzato un solenne pellegrinaggio lassù ai 2800 metri nel tratto fra le due valli la Zerzer e val Slingia, e anche quest’ hanno nel 45° anniversario di quei tragici fatti circa duecento alpini con vessilli sezionali e gagliardetti dei gruppi e un centinaio di civili guidati dai sindaci dei paesi degli sfortunati alpini hanno voluto ricordare per non dimenticare, erano presenti anche alcuni alpini usciti indenni dalla tragedia.

La cerimonia commemorativa si è svolta con un corteo degli alpini, aperto dalle corone dei fiori e da sette bandiere tricolori issate a lutto con il nome degli sfortunati giovani alpini, alcuni vessilli sezionali e gagliardetti dei gruppi, il gonfalone della città di Foresto Sparso ( Bergamo) , l’alzabandiera, la posa delle corone e dei ceri da parte dei famigliari, la santa messa, la preghiera dell’alpino e il saluto di ringraziamento da parte di un fratello che a nome dei famigliari degli scomparsi alpini, ha voluto ringraziare per la massiccia partecipazione alla commemorazione.

Voglio ricordare i nomi e i luoghi di nascita dei giovani alpini:
Duilio Saviane - Tambre BL-, Domenico Marcolongo -San Giovanni Lupattoto VR-, Romeo Bellini -Foresto Sparso BG-, Luigi Corbetta -Sovico MB- Gianfranco Boschini –Suisio BG-, Valdo Del Monte -Trento-, e Davide Tognela –Stazzona di Villa di Tirano SO.

Ciao ragazzi non vi Dimenticheremo mai, Luigi Rinaldo e-mail: gigistrop@alice.it

Foto, Video
Stampa 45° Anniversario tragedia in ValvenostaInvia a un amico 45° Anniversario tragedia in ValvenostaChiudi l'elemento 45° Anniversario tragedia in Valvenosta

Copyright ©2005-2017 Scp Srl. Tutti i diritti riservati. 
Website powered by QuickPortal

powered with Quick-Portal