Cerca nel sito
24/05/2010
 
Triveneto a Verona
Come tutti gli anni i quattro raggruppamenti dell’ A.N.A. organizzano il loro raduno che dopo l’adunata nazionale è l’evento più seguito dal mondo alpino.
Il raduno di “Raggruppamento” è un richiamo per migliaia di alpini che rispondono in massa da tutte le regioni d’Italia.
Una manifestazione con parecchi appuntamenti dai concerti, mostre e spettacoli vari, oltre alla parte ufficiale del raduno con l’alzabandiera, gli onori ai caduti, la Santa Messa e la chiusura con la grande sfilata degli alpini della sezioni A.N.A.
Il terzo raggruppamento “TRIVENETO”, al quale appartiene la sezione di Belluno, si è ritrovato per questo evento a Verona in questo fine settimana di metà settembre.,
Già dal sabato le prime rappresentanze della nostra sezione hanno raggiunto la città scaligera e la domenica sono stati raggiunti da altre centinaia di alpini guidati dal presidente A. Dal Borgo e dall' “Emerito Presidente” A. Cadore per la grande sfilata durata oltre le quattro ore.
Tornando alla cronaca delle due giornate le manifestazioni ufficiali si sono aperte alle 10 in piazza Bra nel cuore della città con l’alzabandiera e la posa della corona ai caduti alla presenza delle autorità cittadine e militari, un picchetto delle truppe alpine, i gonfaloni della provincia e dei comuni Veronesi, i vessilli della sezioni e i gagliardetti dei gruppi A.N.A. e alcune centinaia di alpini.
Rotte le righe, la visita alla città, dalla cittadella militare ( che come sempre attira migliaia di visitatori) alla casa di Renzo e Lucia, al Castelvecchio di epoca medievale (1355) e non poteva mancare la visita all’ Arena.
Nel tardo pomeriggio all’interno dell’ Arena è stata celebrata la santa messa dal vescovo della diocesi di Verona Sua Eminenza Giuseppe Zenti e da Don Bruno Fasani il nostro direttore dell’ “Alpino” alla presenza del labaro Nazionale e dal presidente S. Favero (assenti giustificati al mattino essendo presenti al sacrario di Redipuglia per la visita del santo padre Papa Francesco.
Il clou della giornata è stata la serata all’ Arena gremita da oltre 11000 persone alla presenza del labaro nazionale e dal C.D.N., con il grande concerto delle mille voci (cori alpini A.N.A.) e delle tre fanfare alpine.
Cosi siamo giunti alla domenica dove dalle prime ore dell’alba si vedevano le strade invase da miglia gli alpini giunti dalle regioni del Veneto invadendo pacificamente ogni angolo della città; alle ore otto l’alzabandiera in piazza Bra e poi una marea umana si spostava alla periferia per l’ammassamento alla grande sfilata, in un lungo percorso di oltre 4 km. attraverso tutta la città.
Noi della sezione ben visibili con le nostre maglie bianche, con in testa il vessillo sezionale scortato dal presidente Dal Borgo e seguito dal consiglio sezionale, da 21 gagliardetti dei gruppi, dalla fanfara dell’ Alpago, e dagli alpini in congedo eravamo presenti con 144 alpini, c’e da aggiungere che oltre 50 alpini della sezione dei nuclei di protezione civile,squadre sanitarie e specialistiche erano impegnati venerdì e sabato in una esercitazione congiunta del terzo raggruppamento in alcuni comuni del veronese e hanno sfilato separatamente da noi alla chiusura del corteo, con questi numeri si può dire di essere abbastanza soddisfatti, ma (questo è un mio pensiero) su 44 gruppi della sezione la presenza dei gagliardetti è stata negativa, alcuni rappresentanti con il gagliardetto potevano anche partecipare.
Terminata la cerimonia ci siamo ritrovati tutti presso le strutture dell’ organizzazione per il rancio alpino, una piccola visita alla città e poi il ritorno a baita.

Luigi Rinaldo

Fotogallery :
079- Raduno Triveneto - apertura manifestazioni
078- Raduno Triveneto "la grande sfilata di domenica"
077- Triveneto < filmati concerto e Sfilata>
Stampa Triveneto a VeronaInvia a un amico Triveneto a VeronaChiudi l'elemento Triveneto a Verona

Copyright ©2005-2017 Scp Srl. Tutti i diritti riservati. 
Website powered by QuickPortal

powered with Quick-Portal